TE’ FERMENTATI

I Tè fermentati sono quelli che in Cina vengono classificati come Tè neri. Questi Tè neri cinesi hanno caratteristiche uniche e proprietà senza eguali e sono quelli le cui foglie subiscono un processo di fermentazione (naturale o indotta dall’uomo). Essi sono anche gli unici che necessitano di una vera e propria stagionatura prima di poter essere commercializzati. 
Il più rinomato tra i Tè neri cinesi è sicuramente il Pu’er originario della regione cinese dello Yunnan, il quale subisce un processo di lavorazione unico e una post-fermentazione microbica che regala emozioni uniche al palato. Gli innumerevoli effetti benefici hanno procurato al Pu’er la fama di “tonico meraviglioso” e “tè medicale” per le sue sorprendenti proprietà salubri e rinvigorenti.

icona-lente

Curiosità

Alcuni Tè fermentati vengono fatti invecchiare per anni e gli intenditori ed appassionati di tutto il mondo scatenano vere e proprie aste per aggiudicarsi particolari lotti di raccolto.

icona-teiera

Preparazione

Per la preparazione dei Tè fermentati si consiglia l’uso della teiera di terracotta Yi Xing o della porcellana bianca. L’acqua deve essere ad una temperatura di 95°-100°. Importante effettuare un primo e breve lavaggio delle foglie ed eliminare poi il liquore generato. Procedere poi con l’infusione avendo cura, dopo 1 minuto, di versare il liquore nella brocca per servirlo a seguire nelle tazzine di degustazione.
Con il metodo cinese Gong Fu Cha i Tè neri fermentati donano fino a 10/12 infusioni di un minuto ciascuna.

“La pace che nasce da questa bevanda
si gusta e si sente ma non si può descrivere”

Chine Long

    Hai domande?

    Richiedi informazioni