TE’ BIANCO

E’ considerato il più “aristocratico” dei Tè per il fatto che in passato veniva offerto solo a nobili ed imperatori. In realtà il Tè bianco che conosciamo oggi è un’”invenzione” estremamente moderna se paragonato alla storia millenaria di altri Tè. Essendo infatti così giovane non esistono sul mercato tante varietà quante quelle di Oolong o verde e possiamo quindi classificarlo come uno dei tipi di Tè più accessibili e facili da capire. Viene prodotto raccogliendo solo le foglie della parte apicale della pianta (gemma e 1 foglia) e subisce pochissimi passaggi (appassimento ed essiccatura).

icona-lente

Curiosità

Il Tè bianco prende il nome non dal liquido chiaro ottenuto dall’infusione, ma dalla lanugine argentata che cresce sui germogli ancora chiusi.

icona-teiera

Preparazione

Indispensabile è la preparazione con infusione delle foglie in acqua a temperature tra i 75° e i 80° C per non svilire i delicati e morbidi aromi. Suggerito anche in questo caso l’uso della tazza Gaiwan per ottenere più estrazioni di liquore al fine cogliere tutte le sfumature aromatiche.

Il tè risvegli gli umori e i pensieri saggi
Rinfresca i corpi e appaga lo spirito.
Se voi siete affaticati il Tè vi renderà la forza.

Chen Nong

    Hai domande?

    Richiedi informazioni